Connect with us

Uncategorized

K-12: Il nuovo “album-manifesto” firmato Melanie Martinez

Published

on

Melanie Martinez, classe ’95, è una cantante, attrice e sceneggiatrice di grande prestigio nel campo musicale americano. Il 6 settembre 2019 ha debuttato con un nuovo disco intitolato“K-12”, per il quale la stessa ha sceneggiato un film in allegato alle tracce.

La cantante ci presenta quest’album con uno stile innovativo rispetto ai precedenti, mettendo in luce temi squisitamente contemporanei, attraverso riferimenti allegorici presenti sia all’interno dei testi che all’interno dello scenario del film, come discriminazioni razziali, disturbi alimentari, dipendenze, comunità LGBT+ e tanto altro.

Sebbene l’arte di Melanie Martinez sia principalmente autobiografica, è anche di una sensibilità unica, motivo per cui si può definire quest’album, per iperbole, “manifesto umano”.

Analizziamolo più nel profondo.

Trama: la trama del film gira intorno alle vicende della protagonista Crybaby (pseudonimo della cantante), e della migliore amica Angelita all’interno della scuola “K-12”, che si rivelerà un inferno. Le due sono accomunate da un potere oscuro, che agisce nelle situazioni più difficili. Anche altri studenti possiedono questo potere. Il gruppo riuscirà così a sbarazzarsi della scuola e del preside, personaggio diabolico che sfrutta gli studenti a suo scopo e piacere.

Lo scenario del film è il Castello Esterhàzy, detto anche “la Versailles ungherese” e definito uno dei più bei castelli barocchi d’Austria. Questo si mostra infatti come il trionfo dell’eleganza e della, secondo la critica, ” ricerca esasperata della decorazione“.

Risultati immagini per castello esterhazy interni tumblr
interno del castello esterhàzy ungherese

La ricchezza scenica non è data però solo dalla decorazione dello spazio, ma anche dalla scelta dei costumi.

Questi segnano una differenza tra il mondo maschile ed il mondo femminile, che difficilmente entreranno in contatto durante la storia: i maschi vestono esclusivamente di azzurro, le ragazze solo con vestiti rosa. I maschi, inoltre, riceveranno più privilegi all’interno della scuola rispetto alle ragazze, a livello “lavorativo” e comportamentale.

Come altri riferimenti troviamo:

  1. Comunità LGBT+: “Mrs. Harper”, nella storia, è una professoressa che, durante un colloquio scolastico, viene rifiutata dal preside perchè ritenuta non idonea, derisa e denigrata da tutto il personale scolastico perchè ella avrebbe osato ritenersi una “donna”. Mrs. Harper è una donna trans.
  2. Dipendenze: per tutta la durata del film, personaggi superiori come insegnanti, il preside e le infermiere fanno uso di sostanze stupefacenti. Di conseguenza, i ragazzi vengono sfruttati, talvolta anche drogati per far sì che non scappino. Alla cantante, per esempio, durante una punizione, le verrà somministrata una siringa di tranquillante per farla addormentare e non chiamare i soccorsi.
  3. Razzismo: il tema è trattato all’inizio della storia, quando un ragazzo di colore, rifiutatosi di pronunciare il giuramento americano, esprime il suo disprezzo per quest’ultimo ripetendo “libertà ed uguaglianza per tutti!” con fare dispregiativo, facendo riferimento alla situazione del razzismo in america, ancora accesa. La professoressa chiamerà quindi due poliziotti. Questi porteranno via il ragazzo con la forza e quest’ultimo non si vedrà più per il resto del film.

Tra le tracce, invece, tra le più interessanti troviamo:

  1. THE PRINCIPAL (in italiano, “Il superiore”)
Risultati immagini per melanie martinez THE PRINCIPAL
immagine tratta dal video musicale “The Principal” con la cantante melanie martinez

La canzone si riferisce probabilmente a Trump, attuale presidente degli USA. La Martinez ha dimostrato di non provare simpatia nei confronti di quest’ultimo e lo definisce come un uomo che incita alla violenza e alla discriminazione.

Riprendendo specifiche frasi dal testo della canzone:

“Killing kids all day and night, (..) on-line fights.” (..) “By the separation in this space that you’ve created”.

“Uccidi bambini giorno e notte, (..) lotte “on line.” (..) “Per via della divisione in questo spazio che tu stesso hai creato.” .

La cantante si riferisce:

  1. Ai bambini morti sul confine Messico-Usa nel flusso migratorio messicano, per cui Trump ha portato avanti la costruzione sul luogo di un muro, già iniziato dal presidente Bush nel 1990, per limitare il numero degli immigrati clandestini. In Messico è chiamato “Il muro della vergogna”.
  2. Per i continui tweet di Trump contro individui famosi come John Legend, famoso cantante americano che ha definito il Presidente “nemico della democrazia” e, di conseguenza, attaccato da Trump sui social.

Shooting at the angels while claiming you’re the good guy. All you want is cash and hype.

“Spari agli angeli mentre ti proclami come un bravo ragazzo. Tutto quello che vuoi sono soldi e fama.”.

  1. Probabilmente la cantante si riferisce alle “sparatorie scolastiche” che colpiscono l’america quotidianamente (una delle più gravi avvenuta in Florida, nella scuola superiore di “Parkland”, il 14 Febbraio 2019 e stima 17 adolescenti morti e in questo stesso stato si stima una media di 7 sparatorie scolastiche all’anno).
  2. Per la continua ostentazione che Trump fa di se stesso e delle sue ricchezze.

La canzone gioca sulla ripetizione di una domanda retorica, ossia “Where is the principle?”, in italiano “dove sono i principi (che tanto prometti)?” .

2. TEACHER’S PET (in italiano, il “cucciolo” del professore)

Immagine tratta dal film “K-12” con la co-protagonista “Angelita”

La cantante, durante un’intervista per la rivista americana Alternative Press Magazine”, ha spiegato il significato della canzone.

“Questa canzone può essere definita la più macabra dell’album, e ci tenevo risultasse tale per evidenziare quanto grottesco fosse l’argomento trattato.

Io credo che i media e la società in generale abbiano illuso le ragazze più giovani ad innamorarsi perdutamente di uomini più grandi. Ricordo quando, ancora piccola, notai una mia compagna uscire segretamente con un professore.

Ero già consapevole che ciò sarebbe stato definito come un “affare fra i due”, senza che venisse ritenuto come ciò che oggettivamente è, ossia un abuso, in cui una persona più grande impone la sua “maggiore età e maturità” su una più piccola, ancora in crescita. [..]

Infatti, – continua la cantante- una delle parti migliori del film è quando Angelita, dopo essere stata ingannata dal professore, caccia fuori un coltello per ucciderlo e rivendicarsi. È chiaramente un messaggio metaforico, ma che invita a reagire e spero arrivi a più persone possibili, perchè si capisca la gravità di un fenomeno che, ahimè, non sembra voler diminuire.”

In conclusione, Melanie Martinez si fa portavoce di attualità e, soprattutto, di moralità. Ascoltare le tracce e vedere il film potrebbe essere un’occasione per conoscere la cronaca americana e globale, nonchè un’opportunità per godersi della buona musica.

Ecco il trailer del film K-12 di Melanie Martinez, in lingua originale.

Trailer del film k-12, lingua originale americana
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

about

Jamm

Questi siamo noi. I ragazzi di Jamm.
Amici con una passione in comune: Raccontare! Lo facciamo con piacere perché non ci piace tenere tutto dentro, abbiamo bisogno di sprigionare le nostre idee e i nostri pensieri verso qualcuno. E chi meglio di voi?

Copyright © 2020 Jamm Italia.